FASE DI ALLARME

Fase di ALLARME :
(monitoraggio sul territorio - presidio territoriale - evacuazione - soccorso - assistenza - informazione alla popolazione)

Prevede la PIENA OPERATIVITA' DEL SISTEMA COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE, sia in previsione di evento sia in caso di evento in atto, in stretto raccordo con gli altri centri operativi attivati.
 
CLASSE AMBITO COORDINAMENTO AMBITO OPERATIVO E RISORSE
RAFFORZA Il COC (Centro Operativo Comunale) raccordandosi con le altre strutture di coordinamento attivato L'impiego delle risorse della propria struttura e del volontariato locale per l'attuazione delle misure preventive e di eventuale pronto intervento, favorendo il raccordo delle risorse sovracomunali eventualmente attivate sul proprio territorio
SOCCORRE   La popolazione

SINDACO
Attiva la fase, qualora l'evento calamitoso raggiunga un  livello elevato che possa richiedere il presidio territoriale, possa rendersi necessaria l'assistenza e l'eventuale evacuazione della popolazione ( coordinandosi con la prefettura)

Presenta al COM ( Centro Operativo Misto), se costituito, ogni ulteriore esigenza di materiale, personale e mezzi.

RESPONSABILE DI FUNZIONE 1 :
1) Mantiene i contatti con la Regione, con l'UTG-Prefettura, la provincia, i comuni limitrofi, le strutture locali di Carabinieri, Corpo Forestale dello Stato, Vigili del Fuoco, ecc., informandoli dell'avvenuta attivazione della fase di allarme e dell'eventuale evacuazione in atto.
2) Mantiene i contatti con i responsabili dell'intervento tecnico-urgente (DOS, VVF)
3) Mantiene il contatto con la squadra del presidio territoriale e la disloca in zona limitrofa all'evento, ma sicura.
4) Organizza sopralluoghi per la valutazione del rischio residuo e per il censimento dei danni.

RESPONSABILE DI FUNZIONE 2 - Sanità-Assistenza alla popolazione e veterinaria
1) Coordina i volontari della CRI e delle Associazioni di Volontariato sanitario locale presso le abitazioni delle persone non autosufficienti
2) Coordina l'assistenza sanitaria presso il centro di accoglienza che riceverà le persone evacuate, inviando un medico ed allestendo, eventualmente, un Posto Medico Avanzato (PMA)
3) Attiva il supporto psicologico di emergenza per gli evacuati
4) Provvede al ricongiungimento delle famiglie

RESPONSABILE DI FUNZIONE 3 - Volontariato - Materiali e Mezzi - Telecomunicazioni
1) Fornisce i volontari necessari alle operazioni di evacuazione
2) Al termine delle operazioni di evacuazione verifica il rientro di tutto il personale attivato, eccetto quello dislocato presso le aree di ricovero o di ammassamento e quello ancora impegnato nelle operazione per fronteggiare l'evento calamitoso
3) Predispone squadre di volontari per eventuali operazioni di soccorso urgente
4) Coordina l'impiego dei mezzi necessari all'evacuazione della popolazione interessata
5) Invia presso il centro di accoglienza individuato, il materiale e i mezzi necessari ad assicurare l'assistenza alla popolazione pervenuta,
6) coordina la sistemazione dei materiali eventualmente arrivati dagli enti esterni 
7) Mobilita, eventualmente, le imprese individuate per l'esecuzione di interventi di emergenza
8) Si occupa, da subito, in collaborazione con il responsabile locale del monitoraggio e le altre funzioni interessate, di fornire delle informazioni corrette alla popolazione.
9) Garantisce la diffusione delle norme di comportamento in relazione alla situazione in atto, in collaborazione con l'addetto stampa.

RESPONSABILE DI FUNZIONE 4 - Servizi Essenziali - Strutture Operative Locali e Viabilità
1) Assicura la funzionalità e la messa in sicurezza dei servizi essenziali di competenza comunale, in particolare presso le aree di ricovero "ex capannoni comunali"
2) Verifica che i responsabili dei servizi a rete ( energia elettrica - Telecomunicazioni ecc ) abbiano predisposto misure di emergenza per gli impianti di loro competenza.
3) Dispone e verifica la messa in sicurezza di tutto il personale impiegato
4) Attraverso tutti i sistemi di allertamento previsti dal piano di protezione civile comunale, dirama il segnale e gli avvisi di allarme e di evacuazione della popolazione.
5) Vigila sul corretto deflusso del traffico esternamente e internamente all'area urbana.
6) Verifica che tutta la popolazione a rischio sia stata effettivamente allontanata
7) Coordinandosi con la locale stazione dei Carabinieri, predispone squadre di vigilanza per gli edifici evacuati
8) Al termine delle operazioni di evacuazione, dispone e verifica il rientro di tutto il personale impiegato.

SEGRETERIA GENERALE
Collabora con il COC nella predisposizione della modulistica e del protocollo

SQUADRA DI PRESIDIO TERRITORIALE:
Fornisce indicazioni al COC sull'eventualità di rischi, anche residui, sulla fruibilità della rete viaria e si pone a disposizione per i sopralluoghi e il censimento dei danni

Responsabile del Nucleo Operativo Comunale
Dirige le operazioni per fronteggiare la calamità in corso su indicazioni del DOS

ADDETTO STAMPA
Prepara comunicati ed eventualmente organizza brifing con i mezzi di comuicazione presenti
 
torna all'inizio del contenuto